Comune di Bagnaria

Comune di Bagnaria

La città delle Ciliegie

Evento - Sagra della ciliegia e visita guidata dei borghi di Bagnaria e San Ponzo

Il Comune di Bagnaria, da anni legato all'Associazione Nazionale Città delle Ciliegie , ha nella cerasicoltura una tradizione che si protrae da secoli e che ha reso il nome del Comune famoso anche in ambito extraprovinciale.

La manifestazione prevede, oltre al consueto mercato di prodotti tipici locali, anche la preparazione e distribuzione di Risotto con le ciliegie, accompagnato da vino rosato dell'Oltrepò Pavese in collaborazione con alcune Aziende Agricole del territorio e la Pro Loco Bagnaria.Nella giornata della Sagra le strutture ricettive del Comune di Bagnaria avranno nel menu portate a base di ciliegie.

Con questa manifestazione il Comune di Bagnaria intende valorizzare il territorio, ponendo in primo piano le eccellenze agroalimentari che lo contraddistinguono: ciliegie , riso e vino, rappresentanti dei diversi ambiti che compongono la Provincia di Pavia, rispettivamente Valle Staffora, Oltrepò Pavese, Lomellina/Pavese. 

Oratorio Madonna Pellegrina

DESCRIZIONE
Esterno. Facciata: è caratterizzata da un arco a tutto sesto che, in parte è murato ed intonacato, in parte è occupato dal portale rettangolare in legno, diviso in riquadri cesellati. Sempre in facciata, due monofore allungate ad arco a tutto sesto con mensola in pietra. Il tetto è a due spioventi. Lato destro: scandito da quattro monofore che riprendono le caratteristiche di quelle in facciata. Addossata al lato destro della chiesa, la sagrestia. Lato sinistro: altre tre monofore ed il campanile, anch’esso in pietra. Sul retro della chiesa, è visibile il coro, con tre monofore uguali alle precedenti. Interno. Il lato destro dell’edificio presenta quattro lesene a tutta altezza. Anche l’abside presenta due lesene a tutta altezza. Tra il terzo ed il quarto pilastro (sia sulla parete di destra, sia su quella di sinistra), vi sono due nicchie con arco a tutto sesto. Sempre sul lato destro, due scalini danno accesso alla sagrestia; simmetricamente, a sinistra, l’ingresso al campanile. Superando un dislivello di tre scalini, si giunge al presbiterio.

Colombaia

DESCRIZIONE
L’edificio è a quattro piani sovrapposti. Il piano inferiore, destinato a stalletta e ripostiglio, ha un ingresso indipendente sul lato ovest. La parte abitativa, il cui ingresso è sul lato sud, occupava i due successivi piani, mentre l’ultimo era destinato alla colombaia. Dall’ingresso appunto, si intravede una pavimentazione ad assi lignee ed entrando in tale spazio è possibile osservare direttamente l’intelaiatura del tetto. Sempre in facciata sud è stata realizzata successivamente un’ampia porta sopraelevata rispetto al livello del terreno, per utilizzare l’interno come fienile (eliminando così il solaio intermedio). Ingressi e finestre hanno forma rettangolare. Esternamente l’edificio presenta quali elementi decorativi sui quattro lati, un marcapiano in aggetto e l’imposta del tetto. Ogni lato inoltre presenta due monofore a raggera, tradizionali in questa tipologia. Nei due piani d’abitazione ciascun angolo è dotato di due feritoie per archibugio in corrispondenza dell’una e dell’altra facciata. Notevole anche la doppia feritoia a difesa della porta d’ingresso.

Chiesa S. Antonio da Padova

DESCRIZIONE
Esterno. Pronao: è sostenuto da due pilastri quadrangolari in mattoni e intonaco (con piedistallo quadrangolare), formanti arcate a tutto sesto. Il soffitto del pronao è costituito da una bella volta a crociera intonacata e dipinta. La copertura del pronao è a tre falde ricoperte in laterizio. Facciata: portale d’ingresso ad arco a tutto sesto, inquadrato da due lesene. Sopra l’ingresso, due monofore a mezzaluna simmetriche. La facciata della chiesa è inquadrata da due lesene a tutta altezza terminanti nella parte superiore in due capitelli che sostengono la cornice del tetto (tetto a doppio spiovente). A destra e a sinistra del portale d’ingresso, due piccole finestre rettangolari con inferriata. Adiacente alla lesena di sinistra, s’innalza la torre campanaria a quattro piani in pietra e mattoni. I piani del campanile sono scanditi su due lati, da strette feritoie rettangolari. Interno. Si accede al presbiterio superando un gradino. La congiunzione tra navata e presbiterio, è sottolineata da due pilastri addossati alle pareti ed adiacenti a due nicchie sopraelevate e poste a 45° rispetto al visitatore. Da questi pilastri parte un arco a tutto sesto. Sulla destra e sulla sinistra dell’altare, due piccole finestre rettangolari; sempre sul lato sinistro, la porta d’ingresso alla sagrestia.

Cappella Madonna delle Grazie

DESCRIZIONE
Esterno. Portico: è sostenuto da due colonne; nel frontone è incastonata una targa in marmo bianco che riporta la seguente scritta: “1936 B.V. di Montelungo, pregate per noi”. Sul retro dell’edificio è stata realizzata una torretta che sostiene una campana di modeste dimensioni. Sopra la tettoia della torretta, vi è una croce in cemento. Anche la torretta risulta in cemento. Interno. L’interno dell’edificio presenta, sul lato di sinistra, una piccola finestra in vetro colorato.

Oratorio Madonna di Caravaggio Bagnaria

DESCRIZIONE
Esterno. Portico: presenta una balaustra in pietra e cemento intonacato che protegge il lato dell’ingresso e il lato destro; il portico è sostenuto da due pilastri di base quadrata in pietra e malta restaurati di recente, come il resto dell’edificio; in cima ai pilastri s’appoggiano le travi di sostegno del tetto a tre falde triangolari; l’intelaiatura del tetto è costituita da travi e travetti lignei. Il pavimento del portico, in pietra e malta, ha forma trapezoidale. Facciata: è caratterizzata dai due spioventi del tetto (a capanna); alla parete di destra è addossata la sagrestia; la porta d’ingresso è in legno a due ante. Sopra il portale, inquadrato da stipiti in cemento, è incastonata tra le pietre una grossa trave in legno. A sinistra e a destra del portale, due piccole finestre rettangolari protette da grata in ferro. Il retro dell’edificio è adibito a giardino. La torretta campanaria, realizzata in mattoni e malta, ha una campana di modeste dimensioni. Interno. Si accede all’altare superando un gradino. La parete di sinistra presenta una finestra rettangolare.

Oratorio Madonna della Neve Bagnaria

DESCRIZIONE
Esterno. Portico: risulta aperto su tre lati da archi a tutto sesto; è delimitato su due lati (tra l’ingresso ed i pilastri), da un basso muretto in pietra e mattoni. Il tetto del portico risulta a tre falde triangolari coperte da coppi. L’ingresso dell’oratorio è rettangolare, con porta in legno a due ante con due feritoie in ferro battuto. Il portale risulta inquadrato da stipiti in cemento. Il tetto della navata risulta a due spioventi (a capanna). L’oratorio presenta sul lato destro e sinistro una finestrella quadrata protetta da inferriata. Anche l’ abside presenta due finestrelle di eguale fattura. Interno. Si accede all’abside superando un gradino.

Oratorio S. Rocco Bagnaria

DESCRIZIONE
Esterno. Portico: è caratterizzato da due sottili colonne sormontate da abaco, che sostengono architrave e frontone, privo di decorazioni; il tetto, a capanna, è costituito da travatura lignea e copertura in coppi; la pavimentazione è in cemento; il portico è delimitato sui due lati (tra l’ingresso e le colonne), da un basso muretto in pietra e mattoni intonacati. Facciata: l’ingresso è rettangolare, con porta in legno a due ante. L’abside, esternamente, non presenta alcuna apertura. L’oratorio presenta due piccole finestrelle rettangolari (una per lato). Interno. La zona absidale è caratterizzata da una piccola nicchia.

Chiesa SS. Pietro e Paolo

DESCRIZIONE
Esterno. Facciata: si presenta con tetto a due spioventi (a capanna). L’ingresso, rettangolare con portale in legno ad unica anta, è inserito tra due lesene che lo superano di poco in altezza e terminano a punta. Sopra il portale vi è una monofora quadrilobata con leggera strombatura. Addossata alla parete di sinistra vi è la canonica, in pietra e malta intonacate, con tetto ad unico spiovente. Abside: è in pietra e malta senza intonaco e presenta una forma leggermente pentagonale, con due finestrelle rettangolari ed una monofora circolare. Tra l’abside ed il nucleo centrale si sviluppa il campanile, il cui basamento in pietra a vista, evidenzia ancora la struttura dell’antica torre campanaria. La parte superiore è stata intonacata nell’anno 1986. Interno. Le pareti laterali dell’edificio sono caratterizzate a destra e a sinistra da nicchie. Si accede alla zona absidale superando due scalini. Il coro è interessato da due aperture: la prima porta fa accedere al campanile ed alla sagrestia; la seconda ad un ambiente ristrutturato.

  • A
  • B
  • C
  • D
  • E
  • F
  • P
  • G
  • H
  • I
  • L
  • M
  • N
  • O

Contattaci

Comune di Varzi,
P.zza Umberto I
Varzi
Telefono: +39 0383/52676
Email: info@terrealtedoltrepo.it

Portale realizzato con i fondi di Regione Lombardia

Recent tweets

AGRITURISMO BOCCAPANE http://t.co/LOUZ2fDQmZ #scoriruini #altavaltidone #natura #prodottitipici
7 years ago Follow Us - @Terre Alte d'Oltrepò