Sindaco: Giovanni Andrini

 

Abitanti: 312

Nome abitanti: Valverdesi

Santo Patrono: B.V.Madonna del Rosario (07 ottobre)

Superficie: 14,83 km²

Densità: 21,04 ab/km²

Altitudine: 567 slm (min 410, max 865)

Frazioni: Casa d'Agosto, Calghera, Casa Andrini, Casa Balestrieri, Bozzola, Casa Leone, Casa Zanellino, Mandasco, Mombelli, Monticelli, Casa Porri, Casa Figino, Casa Panattieri, Masera, Narigazzi.

Piatti tipici: salumi, coppa, pancetta, salame cotto con purè, carpaccio con tartufo nero, ravioli al brasato, risotto con funghi porcini, risotto e tagliatelle con tartufo bianco, zuppa di ceci, malfatti, polenta, bolliti misti, arrosti, crostata con marmellate locali, biscotti.

Da vedere:  Ruderi del Castello di Verde (IX° secolo)  da cui è possibile ammirare uno straordinario panorama, proprio a fianco dei resti della rocca si trova la Chiesa dedicata alla Madonna della Neve fatta ricostruire dai Malaspina nel '600 sulla traccia di un Oratorio consacrato di epoca remota. Sulla strada che conduce al Castello, edicole votive formano la Via Crucis

Degna di nota è la Chiesa Parrocchiale di S. Stefano, una costruzione di origine romanica risalente al XII° secolo.

Meritevoli di menzione sono altresì gli oratori situati nelle frazioni di Mandasco (San Rocco) e Calghera (Madonna di Caravaggio).

Storia: Valverde, zona di ritrovamenti romani, risulta citata nel 862 come corte dipendente dal Monastero di S.Colombano di Bobbio, nel 1014 passò ai vescovi di Bobbio unitamente ai territori dipendenti dai castelli di Monfalcone e di Verde; la Diocesi diede quindi il feudo ai Malaspina di Oramala. I castelli di Monfalcone e Verde cambiarono negli anni i loro tenutari. Il castello di Verde, nella storia, fu spesso frequentato da membri della famiglia guelfa, per molto tempo divenne luogo di asilo e centro strategico direzionale. Il suo passato di sede dei guelfi è diventato patrimonio della cultura popolare. 

Eventi:

“Celticverde”, festival di cultura, arte e musica celtica.

“Avventura nel verde”, attività ricreative per bambini e ragazzi.

“Notturana al Passo dell’Aquila” , escursione notturna dal Castello di Verde al Castello di Oramala sul Passo dell’Aquila.

“Tornei di calcio/calcetto” per bambini e ragazzi.

“Iniziative culturali/rievocative/storiche. – Concerti lirici/musicali

 “Festival degli Artisti di strada”, giornata dedicata agli Artisti di Strada.

 “Sagra Gastronomica”, prima domenica di Ottobre con rassegna prodotti locali e giochi popolari

Economia: Agricoltura, Turismo (ristorazione e agriturismo), Produzione e Commercio prodotti Alimentari.

Colombaia

DESCRIZIONEGli elementi tradizionali riscontrati sono sicuramente la decorazione sottogronda in cotto, la cordonatura che fa…

Chiesa B. V. d. Rosario e S. Stefano

DESCRIZIONEEsterno. Facciata: molto caratteristica la linea del tetto, a capanna spezzata, che suddivide la facciata…

il Passo dell'Aquila

Itinerario pubblicato con la collaborazione dell'Associazione La Pietra Verde. Il Monte Verde (m.785 s.l.m.) è…

Oratorio Madonna di Caravaggio

DESCRIZIONEEsterno. Facciata: gli stipiti del portale (rettangolare), lievemente in aggetto, risultano intonacati. A destra e…

Ruderi “Castello di Verde”

DESCRIZIONEI ruderi del castello sono ora ridotti ad una torre cilindrica incompleta che presenta un…

Parco Locale di Interesse Sovracomunale del Castello di Verde

Il bosco intorno al Castello di Verde è da ricondursi alla tipologia forestale dei Querco-ostryeti…

Oratorio S. Rocco Valverde

DESCRIZIONEEsterno. Facciata: caratterizzata solo dal portale d’ingresso ad arco a tutto sesto, con archivolto e…
  • A
  • B
  • C
  • D
  • E
  • F
  • P
  • G
  • H
  • I
  • L
  • M
  • N
  • O

Contattaci

Comune di Varzi,
P.zza Umberto I
Varzi
Telefono: +39 0383/52676
Email: info@terrealtedoltrepo.it

Portale realizzato con i fondi di Regione Lombardia

Recent tweets

AGRITURISMO BOCCAPANE http://t.co/LOUZ2fDQmZ #scoriruini #altavaltidone #natura #prodottitipici
3 years ago Follow Us - @Terre Alte d'Oltrepò