Comune di Valverde

Comune di Valverde

Colombaia

DESCRIZIONE
Gli elementi tradizionali riscontrati sono sicuramente la decorazione sottogronda in cotto, la cordonatura che fa da ornamento alle facciate, ed infine la monofora a raggi in cotto (già riscontrata nella colombaia presso Casa Galeotti, Bagnaria, si veda scheda n. A013).

Ruderi “Castello di Verde”

DESCRIZIONE
I ruderi del castello sono ora ridotti ad una torre cilindrica incompleta che presenta un basamento scarpato che termina superiormente con una cordonatura ad anello sormontata da un pianetto in cotto. La torre e le rimanenti vestigia, sono in arenaria. Nel suo interno vi è un locale seminterrato cui si accedeva tramite una botola, ora murata. Probabilmente tale ambiente venne utilizzato come magazzino viveri; i feudatari vi conservavano le scorte di viveri in caso di prolungati assedi.

Oratorio Madonna della Neve Valverde

DESCRIZIONE
Esterno. Facciata: quattro lesene a tutta altezza (le lesene sono in pietra come il resto dell’edificio, hanno capitello in sottili lastre di cotto ed il basamento pittosto sporgente) dividono la facciata in tre scomparti. Scomparto di destra: caratterizzato da finestrella quadrata difesa da inferriata: la piattabanda risulta in mattoni disposti trasversalmente; al disopra della finestrella, un arco in pietra murato, fa supporre ad una precedente apertura più estesa. Scomparto centrale: portale rettangolare con piattabanda in mattoni. Nella parte superiore, una finestra rettangolare con sottile piattabanda in cotto. Scomparto di sinistra: uguale a quello di destra. Il frontone triangolare dell’edificio, è caratterizzato da cornice sporgente in cotto. Lato destro: scandito in quattro parti da cinque lesene poco sporgenti. All’ultimo tratto di muro, corrispondente alla zona presbiteriale (con finestrella rettangolare), è addossata la sagrestia, con tetto ad unico spiovente inclinato. Lato sinistro: scandito in quattro parti da cinque lesene poco sporgenti. Zona esterna del coro: priva di decorazioni e finestre, risulta inquadrata tra due sottili lesene. Interno. Controfacciata: sopra la cornice a modanatura composita, che decora le pareti interne, una finestra rettangolare. Lato destro: risulta scandito in tre campate da sottili lesene. Prima campata: partendo dalla controfacciata, è caratterizzata da arco a tutto sesto lievemente in rilievo. Seconda campata: caratterizzata da riquadro rettangolare. Terza campata: anche qui, arco a tutto sesto lievemente in rilievo con al centro una nicchia. Lato sinistro: stesse caratteristiche del lato destro. Presbiterio: i due pilastri di accesso al presbiterio, addossati alle pareti laterali, presentano pianta rettangolare, e sono molto sporgenti; il capitello inoltre, è caratterizzato da diverse modanature sovrapposte, che possono essere lette nello sviluppo della cornice che decora le pareti dell’oratorio. Si accede al presbiterio superando un gradino.Il presbiterio presenta, sul lato destro, una finestrella rettangolare inserita in profonda nicchia. Sul lato sinistro, stessa nicchia priva di finestra. Sempre sul lato destro, vi è l’accesso alla sagrestia.

Chiesa B. V. d. Rosario e S. Stefano

DESCRIZIONE
Esterno. Facciata: molto caratteristica la linea del tetto, a capanna spezzata, che suddivide la facciata in tre settori: destro, centrale e sinistro, corrispondenti alle rispettive navate. La facciata è altresì scandita da quattro lesene: due basse laterali e due alte che inquadrano il settore centrale. Settore destro: inglobato nella canonica, presenta comunque un tratto del tetto spiovente. All’estremità destra, la lesena leggermente sporgente, parte da terra ed arriva fino al suddetto spiovente. Lo spiovente del tetto è decorato da frangia in laterizio e formelle poligonali. Al centro, una finestrella rettangolare. Settore centrale: risulta inquadrato da due alte lesene con capitello in cotto. E’caraterizzato, al centro, da un elegante portale in stile romanico ad arco a tutto sesto, con piccoli capitelli agli stipiti che si rifanno all’ordine corinzio. Il portale è delimitato da due cordoni verticali con piccoli capitelli cubici smussati verso il basso, che sostengono un fregio orizzontale consistente in un tralcio con grosse foglie. Poco al disopra del portale, uno spazio scandito in tre parti da quattro piccole lesene: la parte destra e sinistra presentano un affresco sormontato da sottile timpano curvilineo in cotto; la parte centrale presenta invece una finestra rettangolare protetta da inferriata e sormontata da cornice curvilinea anch’essa in cotto. Al disopra di questi tre scomparti, si erge il frontone della chiesa, le cui sime sono decorate con lo stesso motivo a frangia in laterizio e formelle in cotto descritto in precedenza. Settore sinistro: simmetrico al destro, presenta le stesse caratteristiche di quest’ultimo. Tra i capitelli che sostengono il frontone della chiesa, scorre una frangia in mattoncini di laterizio, caratterizzata da archetti pensili. La stessa decorazione ad archetti, compresa tra le lesene laterali, percorre orizzontalmente l’intera facciata. Lato sinistro: la parte compresa tra due lesene, è caratterizzata, nella parte superiore, da una cornice ad archetti con peducci appoggiati su mensolette. Circa a metà della muratura, una finestra rettangolare. Zona del coro: è inquadrata da due lesene: quella di sinistra è leggermente in rilievo, mentre quella di destra è solo pronunciata dalla diversa trama muraria. Al centro, un’apertura (monofora quadrilobata). Sulla destra, in corrispondenza della navata laterale, una finestra rettangolare a strombatura. Da notare la torre campanaria, che si erge dalla metà della falda destra del tetto. E’ anch’esso in pietra, con cella campanaria caratterizzata da quattro aperture ad arco a tutto sesto. La cella è sormontata da cuspide. Interno. Navata laterale destra: costituita da due campate. Prima campata: rettangolare, caratterizzata, sul lato destro, da una finestra (visibile in facciata). Il passaggio dalla navata centrale è segnato, sulla destra, da lesena addossata alla parete (controfacciata), con capitello a modanatura. Sopra l’altare, una nicchia. Seconda campata: simile alla precedente: sopra l’altare, una nicchia; nella parete di fondo (lato presbiterio) un’altra nicchia sopraelevata. Navata laterale sinistra: anch’essa è suddivisa in due campate simili a quelle della navata laterale destra. Nella parete di fondo (lato presbiterio) un’apertura rettangolare fa accedere alla sagrestia: uno spazio rettangolare caratterizzato da soffitto con doppia volta a croce intonacata. Navata centrale: la controfacciata presenta una lieve strombatura del portale e, sopra la cornice a modanatura, il finestrone rettangolare. Gli archi d’accesso alle navate laterali sono a sesto ribassato e sono sostenuti, oltre che dalle lesene in controfacciata e sul lato del presbiterio, da pilastri cruciformi. Presbiterio: sul lato destro, prima della balaustra marmorea, vi è una porticina d’accesso alla torre campanaria. Sul lato sinistro, vi è un’altra porta di accesso alla sagrestia. Zona del coro: caratterizzata, sulla parete di fondo, da una lunetta con finestra quadrilobata vetrata.
  • A
  • B
  • C
  • D
  • E
  • F
  • P
  • G
  • H
  • I
  • L
  • M
  • N
  • O

Contattaci

Comune di Varzi,
P.zza Umberto I
Varzi
Telefono: +39 0383/52676
Email: info@terrealtedoltrepo.it

Portale realizzato con i fondi di Regione Lombardia

Recent tweets

AGRITURISMO BOCCAPANE http://t.co/LOUZ2fDQmZ #scoriruini #altavaltidone #natura #prodottitipici
7 years ago Follow Us - @Terre Alte d'Oltrepò